fbpx

Amazon a Parma?

Siamo stati spiacevolmente sorpresi dall’entusiasmo con cui il sindaco ha comunicato la nuova apertura a Parma di un enorme magazzino Amazon.
Vogliamo richiamare il sindaco di Parma alle sue responsabilità. È suo compito vigilare su tre fronti:
1) le condizioni dei lavoratori del nuovo polo di Amazon, realtà nota per il mancato rispetto dei diritti dei dipendenti.
2)monitorare l’aumento del particolato atmosferico causato dal nuovo traffico via gomma (come se non ne avessimo già abbastanza). 3)L’eventuale chiusura di esercizi commerciali presenti sul territorio. L’entusiasmo, dunque, non ha ragione di esistere. Amazon , comprimendo i diritti dei lavoratori, dell’ambiente e mancando al pagamento delle imposte, è esempio di un modello di sviluppo che rifiutiamo per la nostra città.